Il nostro Philip Roth è Umberto Saba. Leggere per credere
“La poesia è l’intera storia del cuore umano su una capocchia di spillo”: da Leonardo Da Vinci a William Faulkner, passando per Wislawa Szymborska, Umberto Saba, Charles Bukowski, Joyce Lussu, cronaca dei tentativi – lirici & maldestri – di spiegarci cos’è davvero la poesia
“La pratica della poesia non è mai tanto auspicabile come nei periodi di eccesso del principio egoistico e calcolatore”: sia lode a Shelley (e al suo principesco traduttore)
“Sono disperato, burbero, isterico, ma ho agito con il cuore in mano, non sono mai stato furbo, non conosco l’invidia”: dialogo con Andrea Di Consoli
“Il potere pubblico è involgarito e supponente. Io scrivo per salvare le cose in via di estinzione”: dialogo con Alessandro Moscè
Lo scrittore diventa gigolò. Per 20mila euro a settimana (più acquisto del libro) Francesco Consiglio soddisfa le fantasie di ogni lettrice. Pagamento in anticipo. Nessuna sarà rifiutata
Due lettrici di rara intelligenza a confronto: una mitragliata di grandi libri, da McCarthy a Flannery O’Connor, Gadda e Ralph Ellison
Ciao Gillo! 107 anni vissuti esteticamente. “Da sempre ho avuto per Ezra Pound una reverenza…”
Ode a Dino Zoff, il simbolo dell’Uno, eterno, indistruttibile, paradigma di Dio e dell’immortalità sportiva (con appendice sui portieri goleador)
Buon San Valentino a tutti! Per festeggiare, una poesia d’amore e una di disamore (ma il vero problema è Emma nei Baci Perugina)