“L’amore non è un miracolo. È un’arte”. L’educazione dei sensi e dei sessi secondo Goliarda Sapienza
“Di nuovo la notte, la notte incalcolabilmente nuda, fredda, meccanica…”. Leggendo “Tropico del Capricorno” di Henry Miller
“Noioso, noioso, noioso. E c’è poca pornografia”. Lolita, la ninfetta che mandò in crisi la letteratura
“Norman Mailer dal punto di vista della mia f*ga: intitolamelo così, questo pezzo, Davide…”. Barbara Costa sullo scrittore più eccitante dell’era moderna
Un libro indecente. Nel 1968 Gian Franco Vené firma “Cronache del peccato”, un’inchiesta “sulla moralità in Italia”, tra preti con l’amante, casalinghe con l’idraulico, fedifraghi impenitenti
Caro Senatore Pillon, come la mettiamo con le opere di Munch? Dobbiamo censurare anche la “Madonna” sacrilega e peccaminosa?
Evitate gli scrittori evirati che riducono il corpo a un accessorio. Perché nessuno sa più scrivere di sesso?
Sesso, droga, sangue: l’incredibile vita di Harry Crosby, “un caos selvaggio”
“Il pioniere della rivolta assoluta”. Povero Marchese de Sade, ormai lo leggono in pochissimi. Una nota intorno al compleanno di uno scrittore pericoloso
“Non c’è cibo più nutriente della carne umana”. A forza di consumare porno non sappiamo più divorare un corpo. Un libro
Storia di Jane Bowles, la sfrenata moglie di Paul: una Audrey Hepburn cresciuta in Amazzonia
Carica altro