“Tranquilli: state male. E starete sempre peggio”. È ora di fare i conti con “Teoria della classe disagiata”, il libro di R. A. Ventura che descrive il fallimento di una generazione troppo ricca per rinunciare alle proprie ambizioni, ma troppo povera per realizzarle
“Siamo vivi, siamo soli (e celebrare la vita è tremendamente stupido)”: Massimiliano Parente ha rapito Vasco. Lo abbiamo intervistato
“Per lui tra Hitler e Michael Jackson non c’è differenza”: Massimiliano Parente ripubblica il suo libro più folle (in attesa del prossimo). Alessandro Paglialunga lo intervista
“Sono un poeta reazionario perché, di fronte al tramonto, non si può che tornare indietro”: Luca Ormelli esordisce a 43 anni, già postumo, con una raccolta poetica che non lascia scampo
“E quando fica e testa sono pronte…”: Einaudi raccoglie i versi erotici di Patrizia Valduga. Le sue quartine sono meglio di YouPorn. Spegnete il computer e comprate il libro, per capire come si tratta una donna
Gli scrittori di domani saranno peggiori di quelli di oggi. Il tredicesimo quaderno italiano di poesia contemporanea della Marcos y Marcos sembra il libro dei defunti: sette giovani autori spacciati
Ogni uomo è un “martire di impostura”: sull’ultima raccolta di poesie di Tiziano Scarpa
“Non posso che scrivere di ciò che ho vissuto”: dialogo con Giovanna Rosadini su poesia (che salva la vita), poeti, autobiografia, sistema editoriale
“Mi piacerebbe scrivere di albe e tramonti, ma non sono ebete e nemmeno felice”: Andrea Italiano, il poeta “realista” che scrive pochissimo
“Essere normali – sorrido – come/ suonano vuote queste parole”: Giovanna Cristina Vivinetto e il diario intimo di una radicale trasformazione
“Sono geloso, dunque ti amo”. Per amore compiamo le azioni più belle. E quelle più terribili. Catabasi nell’ultimo romanzo di Philippe Vilain
Carica altro