Che fine ha fatto l’Occidente? È un dis-Oriente
Considerazioni intorno a “Educazione siberiana”. Ovvero: contro questo Occidente vile e debosciato
La civiltà dell’Ospizio e dell’omologazione. Zitti tutti, parla Limonov
Ma io chi sono? Dal “distanziamento sociale” al prendere le distanze dalla società
“Ora posso finalmente esaudire la mia unica aspirazione, essere dimenticato”: discorso su Papa Giovanni Paolo III (ovvero, John Brannox) e la debolezza al potere
“Il mondo occidentale è un immenso Manicomio dominato da noia, codardia, bisogno di tranquillità”. L’editoriale di Eduard Limonov
Contro l’amore romantico, folle e passionale: la fedeltà è la vera trasgressione. Ovvero, elogio spinto di Denis de Rougemont
“Le nostre origini sono eurasiatiche, Pitagora era uno sciamano, dobbiamo insegnare pratiche meditative a scuola”: dialogo con Angelo Tonelli, che ha scoperto il punto d’unione tra Oriente e Occidente
“L’artista occidentale è come il monaco tibetano: entrambi intuiscono che forse c’è una realtà ultima, ma che è inspiegabile”. Dio gioca a dadi, Einstein flirta con il mistero, Fritjof Capra è più estremo di “Matrix”
Sul burkini in spiaggia. Come difendersi dal cherry picking e dal benaltrismo dei politicamente corretti su Facebook, quando si parla di Islam. Un decalogo
Lorenzo Orsetti ha rotto lo schema. Non fatene un eroe per mettervi il cuore in pace. Si è uomini, sempre, donando la propria vita al prossimo
Carica altro