“Doveva scrivere la storia del mondo in poesia, cambiare il mondo, cosa gliene importava della cold cream pubblicata da Poetry e dal New Yorker?”. Su Pound, ancora. Dialogo con Massimo Bacigalupo
Nuovo Vocabolario del Virus: “Patria”. Sacrificare se stessi per il futuro di figli sconosciuti. Anche se abbiamo massacrato tutti i padri siamo tutti padri della patria. E Petrarca è il nostro antidoto
Il Covid e la fine della “società signorile di massa”. Sul divano di casa gli italiani erano già da molto tempo: il virus sta disintegrando una Repubblica fondata sulle rendite
Nuovo Vocabolario del Virus: “tampone”, “libertà”. Cerchiamo di tamponare l’imprevisto, ma il libro adatto a questi tempi è “Ore d’ozio”
Adesso che i coccodrilli si sono consumati, possiamo parlare di Alberto Arbasino, il vero scrittore in un Paese senza
“Mentre tutto cade”. Andrea Caterini e Andrea Di Consoli raccontano una poesia italiana contemporanea. Salvatore Toma, l’anarchico spirituale che sognò di diventare bestia
Mario Luzi, il poeta irraggiungibile. (E sull’incontro con Anna Achmatova e Cristina Campo)
La canzone italiana? Ad ascoltare Elettra Lamborghini sembra defunta. Tranquilli: sopravvive benissimo. Fuori dal Festival di Sanremo
L’Italia è un paese pauroso, che non sa fare pace con il passato. Chi è stato davvero Bettino Craxi? Tutti quelli che lo hanno idolatrato erano lì a lanciargli le monetine addosso…
Renato Carosone: compie un secolo il gigante della musica. Si è esibito con Marlene Dietrich, ha unito lo swing alla tradizione partenopea, è il simbolo dell’Italia nel mondo
“Dario Bellezza ha salvato una generazione di poeti e la sua poesia è la più grande riflessione politica sull’Italia postdemocratica”: dialogo con Arnaldo Colasanti
Carica altro