“La luce lavora sull’ombra”. Montherlant, la tauromachia e Don Chisciotte
“Tutti e quattro lanciati come una sola arma, come una sola bestia”. Le poesie “olimpiche” di Henry de Montherlant
Lasciamo risplendere “Les Olympiques” di Henry de Montherlant!
“Le ragazze da marito”: un capolavoro che fa paura (per questo Adelphi non pubblica gli altri tre tomi). Sia lode a Henry de Montherlant, uno scrittore scomodo, da mandare al rogo
Henry de Montherlant, il Minotauro, l’amicizia con Henri Matisse e la virtù del disprezzo. “Non è insana la passione, è insana la convinzione che la passione sia insana”
“La vita è nulla senza follia, e io non contemplo la vita – io vivo, ardo”: torna in scena (ancora) “Malatesta”. Avete visto, cari baroni dell’editoria e della cultura, che Henry de Montherlant è tanto aristocratico da essere pop?
“Fa pensare a quegli insetti complicati e rilucenti”: il 21 aprile muore Racine e nasce Henry de Montherlant. Un passaggio di testimone lungo due secoli
Ho passato il compleanno con Montherlant, l’ultimo degli imperdonabili
“Ti ho amata con l’indifferenza che si cede a ciò che uccide”: il feuilleton della crudeltà di Brullo & Tomassini
“Sono un po’ malato e un po’ matto e un po’ co**ione”: in un tempo di libri inutili, finalmente uno scrittore anticonformista. Elogio di Paolo Bianchi
“Il mio nome rintocca nell’infinito”: 550 anni fa muore Sigismondo Pandolfo Malatesta, il signore della guerra, assassino e mecenate, esaltato da Ezra Pound e da Henry de Montherlant
Carica altro