“Mi sono successe cose che non voglio condividere con i lettori”. Dialogo con Francesca Borri
“L’uomo ha bisogno del mistero”. Massimo Fini a go-go: Putin, gli Stati Uniti, la guerra in Ucraina, l’Occidente…
“Antipatica, crudele, disperata”. Clarice Lispector, dall’Ucraina al Brasile
“Mi chiamo Giulia ma potrei essere Giovanna D’Arco, una donna che combatte”. Manuela Diliberto dialoga con Giulia Innocenzi
Con Che Guevara a Cuba e sull’Himalaya insieme ai Beatles: gli articoli di Furio Colombo, un antidoto all’orrore dello “storytelling”
“L’incomoda presenza del genio non turbava più”. Su Piero Buscaroli, inghiottito nel “fetido nulla”
“Trattenne un conato esistenziale”. Sul romanzo di Andrea Scanzi, noto personaggio televisivo
“I giornali sono diventati una maledizione per questo paese”. Il discorso di Mark Twain contro la stampa
“In due salotti milanesi si è brindato all’attentato contro di me e deplorato il fatto che me la sia cavata”. Tanti auguri Indro! Elogio di un maestro antipatico (per fortuna)
“Meglio, certo meglio gli analfabeti. Da loro c’è sempre da imparare. Purtroppo, pare ne siano rimasti pochi”. Tutto Montale intervista per intervista
“Tutti gli uomini del presidente” è un film meraviglioso e Ben Bradlee è il giornalista più figo della storia, la carogna che ha sfidato il potere
Carica altro