Il dolore e l’estasi, il lutto e la gioia: vita fenomenale di Dino Campana, poeta assoluto
Leggiamo Dino Campana, il poeta “dalle disperate certezze che lascia in bella vista il perturbante, il barbarico”
Ma quanto è divertente Sanguineti! A 50 anni da “Poesia italiana del Novecento”, l’antologia che ha fatto del Parnaso un bordello
“Italia non ti posso lasciare”: su una poesia autografa di Dino Campana, il turibolo più inebriante della letteratura italiana. Potete comprarla a 32mila euro
“L’ago di una flebo infilzato nel braccio dilapida i sogni”. Su Pangea inaugura “Mirabilia Dei”, il romanzo della psichiatria e della redenzione scritto da Giorgio Anelli
“Sono toscano come l’Ezra Pound dei ‘Pisani’ e come Osip Mandel’štam che amava Dante”: sulla poesia di Paolo Fabrizio Iacuzzi
“Lawrence Ferlinghetti è al comando di un elicottero…”: Massimo Bacigalupo ci spiega la poesia di Julian Stannard, un poeta che “leggerlo è uno spasso”
Hermann Hesse: genio solitario o pappa per pallidi adolescenti?
“Dov’è l’Ezra Pound a torso nudo che grida al cielo la sua voglia di Bellezza? Lasciate stare i Cantos: vanno letti nelle fogne del paradiso”. Una lettera & una risposta
Stai diventando la Chiara Ferragni della cultura italiana… Magari! Un anno di “Pangea”, ovvero: rispondere all’orrore con la meraviglia, vincere il mercato con il canto (il programma politico ce lo facciamo dettare da Artaud)
“Appartengo alla famiglia del fuoco e non credo nella società letteraria perché le opere vanno coltivate nell’ombra”: Davide Nota ha scritto il romanzo del millennio a venire
Carica altro