Milan Kundera si porta a casa 20mila euro e un Montaigne. Ma non dice una parola

Posted on settembre 25, 2017, 10:21 pm

E non disse una parola. La Francia, si sa, è la patria dei vini e della bella letteratura. Unendo gli spiriti, quello alcolico e quello poetico, Bernard Magrez, viticoltore di Bordeaux, s’è inventato un premio letterario, “Prix littéraire Chateau La Tour Carnet”, da assegnare a un grande scrittore del nostro tempo. Il premio, sostanzioso (20mila euro), è andato a Milan Kundera, ultracelebre autore de L’insostenibile leggerezza dell’essere, costantemente indicato come papabile Premio Nobel, “tra i rari autori viventi accolto nella collana ‘La Pléiade’”. Lo scrittore, classe 1929, da anni vive in solitudine e non rilascia interviste, ma giovedì scorso è andato a ritirare il premio. Insieme all’assegno, gli è stata consegnata una edizione del 1619 dei Saggi di Montaigne. Lo scrittore di origine ceca è rimasto ammutolito dall’emozione, e non ha detto una parola. Il resoconto della serata su Le Figaro: http://www.lefigaro.fr/livres/2017/09/22/03005-20170922ARTFIG00210-la-surprise-milan-kundera.php.

 


Milan Kundera si porta a casa 20mila euro e un Montaigne. Ma non dice una parola