Leggere o rileggere: vita e scrittura di Arno Schmidt, il grande ateo rapito dalla “verità” della letteratura

Difficile, praticamente impossibile disgiungere le sue scelte fondamentali, il lavoro letterario dalla sua vita: Arno Schmidt (Amburgo 1914 – Celle 1979) va ricordato e letto
Pangea on Libri / 15, Mag / 0

“Io porto la situazione senza scampo”. Alejandra Pizarnik su Henri Michaux

L’ultimo libro di Henri Michaux è la riedizione, aumentata e corretta, di Passaggi. Racchiude venti testi che potremmo chiamare saggi nonostante rispecchino la poesia più
Pangea on Libri / 15, Mag / 0

Alfio Squillaci usa la ghigliottina di Flaubert nel suo pamphlet sulla scrittura creativa (esiste?)

I pamphlet, genere che era molto di voga un tempo, sono libretti polemici, sarcastici, spesso economici e per questo popolari, che cercano di gettare un
Pangea on Libri / 14, Mag / 0

L'ammazzacaffè

Il Cannibale

Clizia

Leggere o rileggere: vita e scrittura di Arno Schmidt, il grande ateo rapito dalla “verità” della letteratura
“Io porto la situazione senza scampo”. Alejandra Pizarnik su Henri Michaux
Alfio Squillaci usa la ghigliottina di Flaubert nel suo pamphlet sulla scrittura creativa (esiste?)
Il poeta in fiamme: Ahmad Shāmlu
“Chi preghi? Il Dio che ha prodotto Hitler e gli ha dato energia per ammazzare sei milioni di Ebrei?” Un racconto al vetriolo di Isaac Singer
“Abbiamo sostituito Dio con l’energia elettrica”. Ted Hughes
Riccardo Mauri sfiletta il corpo-universo degli adolescenti nel suo romanzo “Non fate arrabbiare Petra”. Intervista a tutto campo
“Entriamo in noi stessi!”. Il manifesto politico di Joseph Beuys
“Amore e Morte” di Calcedonio Reina è il ‘carpe diem’, l’attimo del bacio colto in tempo
“Eureka! Sono diventato pazzo”. Edgar Allan Poe, la biografia
La plebe assassina? “Questi sono gli ultimi dei barbari”. Parola di Spinoza (e di Piero Martinetti allontanato dai fascisti)
Il senso della filosofia “dopo la filosofia”. Quando Rorty si appoggiava a una poesia di Larkin
Uiguri: uno scandalo. Dialogo con Rushan Abbas
“Nulla è più nero dell’alba luminosa del ricordo”. Celan e i suoi frammenti che travolgono e pacificano
Le madri sono tornate al centro del mondo nel corso di questa pandemia che le esclude dalla società: tempo di leggere il romanzo della Calandrone
“La Francia, oggi, indistintamente, nella sua interezza è antisemita”. Dialogo con Norbert, ebreo
“Fuggendo l’orrore”. Il contro-eroe di Drieu
“E ogni lacrima pura illimpidisce lo specchio”. La poesia esiliata di Federico Pietrobelli
“Ecco l’orrore, in tutti i suoi dettagli”. L’incontro tra Sylvia Plath e Anne Sexton
Martino Ciano, una voce per la Calabria. La sua scrittura è incanto e illusione
Quando Sandor Marai raccontava di un uomo sull’isola del tradimento che “rompe il patto di solidarietà con la coniuge e con gli amici”. Con tre poesie inedite (editori, traducete Márai poeta!)
L’Imperatore
Vorrei essere Peter Fleming. Storia di un avventuriero
“Wellington si comportò da ballerino quando avrebbe dovuto comportarsi da soldato”. Festeggiamo il 5 maggio con un testo su Napoleone di John Polidori
“Io credo nel Giorno del Giudizio”. Dialogo con Atidel, musulmana
Trasgressiva, sublime, fragile: Alejandra Pizarnik, il mito
Un anno con Faulkner da giovane: 12 racconti piazzati su riviste e 82 rifiutati. Vogliamo un elenco dei libri proibiti dal sistema per leggere la vera letteratura!
“Io non sono più nulla”. Hesse racconta Hölderlin
Ho incontrato i miei autori nella stanza-studio, e ho trovato conferme che gli altri invidiano
L’esapsalmo di Pasqua delle Chiese ortodosse. Sei traduzioni in forma di sonetto à la Racine
“Nell’infinito svanisce il mondo”. Sulla poesia di Hermann Broch
“L’asocialità scambiata per difetto è ora valorizzata al punto giusto”. Tra le cose da fare a fine quarentena, leggere il “Viaggio” di Xavier de Maistre per capire i nuovi zombi
< >