“Per il solo piacere assoluto di scrivere, senza pensare a niente”. Sergio Claudio Perroni, “L’infinito di amare”

«Uno strano romanzo in cui succedono solo i pensieri di due amanti al risveglio»: è la definizione de L’infinito di amare (La Nave di Teseo,
Pangea on Libri / 3, Ago / 0

“Se mi fa vergognare, allora è la storia giusta”. Tre domande ad Alessio Forgione, autore di “Giovanissimi”

Giovanissimi narra un mondo di adolescenti a Napoli e Marocco, il protagonista, ha 14 anni. Combattono con il vuoto e l’assenza. È la storia che
Pangea on Libri / 3, Ago / 0

“Nell’ebbrezza delle cose, tu servi la sconfitta, servi lo spirito”. Gottfried Benn, il nichilista assoluto e la “tensione biologica” nella poesia

Era il ’32 quando – di fronte alla crisi politica e di valori che stava ponendo fine alla Repubblica di Weimar – Gottfried Benn imboccò
Pangea on Letteratura / 3, Ago / 0

L'ammazzacaffè

Il Cannibale

Clizia

Prendere pipistrelli per cappelli: le opere di Hemingway sono piene di errori. Gli accademici armano il bisturi, ma il refuso è segno di vitalità!
“Per il solo piacere assoluto di scrivere, senza pensare a niente”. Sergio Claudio Perroni, “L’infinito di amare”
“Se mi fa vergognare, allora è la storia giusta”. Tre domande ad Alessio Forgione, autore di “Giovanissimi”
“Nell’ebbrezza delle cose, tu servi la sconfitta, servi lo spirito”. Gottfried Benn, il nichilista assoluto e la “tensione biologica” nella poesia
“Non ho paura dell’amore o della sua conseguenza di luce”. Joy Harjo, guerriera, poetessa, il primo nativo americano a diventare “Poet Laureate”
“Non chiedetemi quando pubblico il mio romanzo, perché non lo pubblicherò. Se vi interessa leggerlo mandatemi un messaggio, passate da me in spiaggia. Se mi siete simpatici ve lo regalo”
“Vorrei comunque che lo leggessi: c’è una buona dose di crudeltà… e molta scrittura superflua”. T.E. Lawrence scrive a George Bernard Shaw e a Robert Graves
Bestie che urlano nella pietra. San Leopardo, i martiri, un sarcofago romano tradotto in altare, la vita contro la morte. Un capolavoro nella cattedrale di Osimo
Nessuno è ciò che è. Jorge Luis Borges conquistato da Alexandra David-Néel, donna ispirata e spiritata, l’avventuriera che praticò in una grotta e penetrò a Lhasa
L’ossessione per la scrittura. Francesco Consiglio dialoga con lo psicoterapeuta Marco Innamorati su Stefano D’Arrigo, Guido Morselli, Italo Svevo, Simenon, Musil…
Il giorno in cui John Lennon fu ucciso dal Giovane Holden. Mark David Chapman, la “famiglia” Manson, gli Ufo, l’FBI, il destino beffardo e una discografia immortale
Il libro dei libri. “Il ramo d’oro” di James Frazer, un inesauribile palazzo di storie
“L’angoscia della tua voce incrinata spezzata da un vento gelido di morte che mi pareva a effetto”. La poesia di Elio Pagliarani a Pier Paolo Pasolini
“La vita ci fa trovare il nostro posto in piedi, scomodo per tutti”. Il romanzo nero di Franz Krauspenhaar, in una Milano livida e oscura, che pare estratta da “Blade Runner”
Breve esegesi dei “walteromanzi”. Ovvero: Walter Veltroni si è dato al “giallo” (ma non tutti i lettori sono cretini)
Mollate i cellulari, guardate la vita che si muove nella finestra di fronte! Sul romanzo di Norah Lange, “la donna che ha spezzato il cuore a Borges”
Quando i ghepardi saettavano lungo la spiaggia di Riccione. “Se diamo il potere all’inappropriato è impensabile l’errore: tutto vive nel miracolo”
“Volevo bene unicamente ai principi; e tanto più ne volevo ai principi uccisi o destinati alla morte”. Mishima: la neve, il vulcano, il mare
“Lasciateci dissentire. Siamo scrittori e abbiamo bisogno di una cultura che ci lasci spazio per la sperimentazione, per l’assunzione del rischio e persino per gli errori”. Un appello contro il politicamente corretto
Non è difficile accettare la diversità ma la normalità. Su “Io sono io”, libro grave e sincero. Non è solo una questione di genere
“Il potere è più forte di ogni volontà di potere”. Tra rinuncia e sottomissione. Discorso intorno a un libro di Carl Schmitt
“Mai come dopo la morte si fa evidente la stupidità degli oggetti”. Una poesia di Alessandro Ceni
Questo è un racconto per gli anormali, per chi crede nella letteratura, per chi vuole farsi ingannare dalle parole. Dialogo con Carlo Avolio, traduttore di Henry James
“La bestia sa la paura, ma senza esitare avanza”. Sulle poesie francesi di Rilke
“Scrivere un romanzo è una grande avventura”. Ippolita Luzzo dialoga con Gianluca Barbera. Da Darwin a Magellano fino alla Lollobrigida tra gli astronauti
Mishima, un “kamikaze alla caccia del bello”: uomo vinto dalla Storia o enigma letterario invincibile?
“Sono famelico di vita, scrivo mentre viaggio, alle istituzioni preferisco una bevuta tra amici, fuggo dai dettami del nuovo ordine mondiale con Rimbaud in tasca”. Intervista a Sylvain Tesson
Quella vita di me**a di cui andare orgogliosi. Beccatevi questo capolavoro: si intitola “La vita schifa”, lo ha scritto Rosario Palazzolo. Per fortuna, si tiene alla larga dai romanzi italiani degli ultimi trent’anni
Confondere il piacere con la ferocia. Uomini & donne: una lotta continua. Su “Scene di violenza coniugale” (Elena Serra rielabora Gérard Watkins)
“Volevo che la mia ossessione diventasse di tutti”. Un film sulla Madonna Sistina e sull’enigma Vasilij Grossman. Dialogo con Giovanni Maddalena
“Sono felice, sono felice, ho amato la vita”: Gerard Manley Hopkins, il poeta che amava le nuvole
“Rifugio di un Dio infuriato”. Le poesie di Georg Trakl tradotte da Guido Ceronetti, pugnalata di morfina nel disastro
< >