L’ultimo ruggito: Martin Scorsese (che tra poco compie 77 anni) ha realizzato uno dei suoi film più belli di sempre. “The Irishman”: ecco cosa ne dicono

Il verdetto è unanime. Come il tramonto. Che ti lascia senza fiato. Spiazzato. Prendo due quotidiani diametralmente opposti. Sul “Telegraph” Robbie Collin scrive di un
Pangea on Cinema / 14, Ott / 0

L’Anticristo in un hamburger. Sul veganesimo, nato come una pratica utile a proteggere l’ambiente ed evoluta in ideologia elitaria e autoritaria

Premessa: amo la cucina vegetale e, anche se dopo avere letto questo articolo penserete che sono un cannibale pronto a divorare una bistecca a colazione e un vegano
Pangea on Costume / 14, Ott / 0

“Il solo modernismo degno di questo nome, oggi, è il modernismo antimoderno”. Elogio di Milan Kundera: al suo cospetto il Nobel è un gioco irrilevante

Lo scorso primo aprile Milan Kundera ha compiuto novant’anni. Non è un pesce d’aprile la sua arte del romanzo, non uno scherzo né tantomeno un
Pangea on Letteratura / 14, Ott / 0

L'ammazzacaffè

Il Cannibale

Clizia

L’ultimo ruggito: Martin Scorsese (che tra poco compie 77 anni) ha realizzato uno dei suoi film più belli di sempre. “The Irishman”: ecco cosa ne dicono
L’Anticristo in un hamburger. Sul veganesimo, nato come una pratica utile a proteggere l’ambiente ed evoluta in ideologia elitaria e autoritaria
“Il solo modernismo degno di questo nome, oggi, è il modernismo antimoderno”. Elogio di Milan Kundera: al suo cospetto il Nobel è un gioco irrilevante
“I romanzieri sono alla disperata ricerca di catastrofi”: Mario Vargas Llosa parla del suo ultimo romanzo (cioè, di politica)
Alice, un puzzle che ha distrutto le convenzioni e ridicolizzato il mondo degli adulti
“Penso che tutto sia sotto controllo”: John le Carré, lo scrittore & agente segreto, ha scritto il romanzo su Brexit, Trump, il “razzismo istituzionale”
Il sogno ermetico ed erotico di Giulio Romano: una mostra a Mantova per riscoprire il geniale allievo di Raffaello
“Come parlare del nascere e del morire”: a 30 anni dalla morte di Cesare Zavattini, scrittore, poeta, sceneggiatore, maestro del neorealismo
Sai che sarà meraviglioso e mostruoso insieme: David Foster Wallace ci dice che gli uomini schifosi siamo noi
“Poiché ogni cosa vivente è Sacra!”: William Blake e Giuseppe Ungaretti nell’aldilà della poesia
“È quasi leggendario per il talento, l’eloquenza e anche la saggezza”. Parlare di Lao-Tse in Piazza Libia: le poesie inedite di Giampiero Neri
Dopo Manzoni nessuno ha osato parlare dei Longobardi… Storia di Desiderio, l’ultimo re, il padre di Adelchi e di Ermengarda
“Mi deprime l’Italietta del posto fisso, delle false certezze, dei riti compiuti per non pensare, per non mettersi in gioco, per non rischiare nulla”. Dialogo con Andrea Di Consoli
“Scrivo per scoprire l’animale che ho dentro, per accettare l’incertezza”: il nuovo libro di Sylvain Tesson, alla ricerca del leopardo delle nevi
In superficie. Un carro armato rosa per mostrare il potere delle donne e le donne di potere. Ecco a voi “Pink Tank”
“Io non mi lancio nell’invisibile per disprezzare il visibile, trovo più bellezza nel fiato cupo e potente di un orso che si alza in piedi e ti guarda dritto negli occhi che nel migliore dei versi di Yeats, voglio solo respirare e perdere a modo mio”
Ian McEwan imita Kafka e s’inventa un primo ministro come scarafaggio. Il primo capitolo del nuovo romanzo, “The Cockroach”
“Fino a quando non strisciamo abbracciati nelle sabbie del sogno”: le poesie d’amore di Julio Cortázar a Cristina Peri Rossi
Pier Vincenzo Mengaldo gioca a figurine e dice che la letteratura italiana è morta (e lo premiano pure). Piuttosto, dimostra che la critica letteraria è alla frutta
Bataille e l’ossessione per il buco del c**o: una filosofia erotica (ed eretica) senza risposte
“Il primo passo è stato la Luna, Marte sarà il secondo, ma dobbiamo arrivare in un altro sistema solare”: dialogo con Alfred Worden, il pilota dell’Apollo 15
“Contro i servi della morte, lascia che arda la vita”: datelo a loro il Nobel per la letteratura, a Zyranna Zateli e a Liliana Heker
La Croce in classe: due opinioni a confronto. La cristiana cattolica e l’uomo a precipizio sull’abisso
30 anni senza Robert Mapplethorpe, il fotografo più controverso del XX secolo. Patti Smith lo chiamava “il ragazzo che ama Michelangelo”
Joker è un grido, Joker è un Che Guevara psicotico, Joker ci ricorda che siamo tutti responsabili, Joker non è il film dell’anno, è già storia del cinema
Cormac McCarthy: il decalogo per scrivere bene (un trattato scientifico)
“Silence” è il film più incompreso (e meno redditizio) di Scorsese. Peccato. È un capolavoro perché investiga il lato oscuro della fede, l’abiura come mistica, l’inganno come liturgia
Il pallonetto/ Il campionato di calcio più bello degli ultimi anni, ovvero: Conte contro l’abisso e la restaurazione dell’Ancien Régime
“Io sono il patriota assoluto, il perseguitato. Se Hitler avesse vinto sarebbero stati tutti felici. Tranne me”. Una lettera di Louis-Ferdinand Céline
“Quelle dei Beatles saranno anche canzonette, ma sono perfette. Un sollievo dai problemi del quotidiano”: Franco Zanetti parla del suo ultimo libro sui quattro ragazzi di Liverpool, con Matteo Fais
“Stare nella poesia è un modo per stare al mondo senza essere del mondo”: dialogo con Antonio Prete
“I morti sono un mondo, eccentrico o spirituale, da cui poter entrare e uscire per tutta la vita”. Le note di Francesca Ricchi intorno al suo romanzo (che squarcia il tema fondamentale) “L’incanto dei morti”
< >