Premio Campiello: è andata come doveva andare (eppure 5mila euro mi facevano comodo). Ovvero: teorie alate intorno al testamento di Philip Roth

Perché scrivi? Per creare sudditi. Perché il resto dell’umanità, al mio apparire, s’inginocchi biascicando qualche frase dei miei libri, passata a memoria. Perché i miei
Pangea on news / 25, Mag / 0

Giuseppe Conte Presidente del Consiglio, reddito di cittadinanza e flat tax (che non verranno mai attuati): Matteo Fais ha raccolto l’opinione di Ilaria Bifarini e Paolo Borgognone

L’attesa è tanta. Gli occhi sono puntati e ogni parola proferita ha il peso di un macigno. Intanto chi ha perso è andato a prendere
Pangea on news / 25, Mag / 0

Gli astemi non hanno mai fatto la storia della letteratura. Ovvero: difesa a spada tratta di Giuseppe Vannicola dopo un tradimento editoriale

Un chilo e duecentocinquanta grammi di carta giallina cucita con filo refe ed avvolta in brossura con sovracoperta funerea… così sono state impacchettate per i
Pangea on Letteratura / 25, Mag / 0

L'ammazzacaffè

Il Cannibale

Premio Campiello: è andata come doveva andare (eppure 5mila euro mi facevano comodo). Ovvero: teorie alate intorno al testamento di Philip Roth
Giuseppe Conte Presidente del Consiglio, reddito di cittadinanza e flat tax (che non verranno mai attuati): Matteo Fais ha raccolto l’opinione di Ilaria Bifarini e Paolo Borgognone
Gli astemi non hanno mai fatto la storia della letteratura. Ovvero: difesa a spada tratta di Giuseppe Vannicola dopo un tradimento editoriale
“Se mi vogliono prendere come modello, facciano pure. A me importa poco”: intervista a Eduard Limonov, lo scrittore radicale che ama Pasolini
“L’Italia è un Paese irreale, il prodotto di 30 anni di televisione trash, e la cultura è soltanto decorativa. Per gli scrittori veri resta un’etica monastica”: l’editoriale di Fabrizio Coscia
Hem, il re malato, amava i gatti, il whisky e la Liguria. Benvenuti agli “Hemingway Days”
“Céline ha avuto la stessa sorte della verità. L’élite non ha voluto guardare in faccia l’uno più che l’altra; ha chiuso gli occhi”: Drieu La Rochelle esalta il dottor Destouches
Gianluca Barbera è l’Achab della letteratura. Il suo “Magellano” terrorizza le balenottere editoriali
Italiani supercazzola: siamo i migliori ma abbiamo un enorme complesso di inferiorità. Esempio: il curriculum di Giuseppe Conte…
L’unica cosa di cui Philip Roth avrebbe bisogno è di essere ridimensionato. Solo Michel Houellebecq ha capito la natura malata del nostro mondo
Philip Roth è morto, onore a Philip Roth. Più che parlare a vanvera, conviene leggerlo a dovere. Ecco come e dove
Notizia del giorno: i ventenni non trombano più come conigli. Lo dicono le ragazze amazzoni. Ma se non hai il coraggio di precipitare in un altro corpo, morendo a te stesso, che senso ha l’uomo?
“Il Venezuela è morto come entità, è uno zombie collettivo. Nella terra del ri-eletto Maduro: un disastro da cui tutti vogliono scappare, dove (non) si campa con 20 euro al mese e la rabbia è un frastuono di pentole”. Il commento di Manuela Tortora
Nei giorni del “Royal Wedding” sono andato a Londra a vedere “Mamma mia”. Metateatro british con minigonne su gambe strabordanti
“Dobbiamo discendere agli inferi per comprendere il valore della luce”: Matteo Fais dialoga con la cantante dark jazz Anastasia Minster di musica, Bergman e Jung.
“Ho fatto il palombaro in un bicchiere di tequila”: Marco Rossari traduce Malcolm Lowry, il Colosso Alcolico
“Dopo una puntura di Voltaren ho capito che avrei potuto fare il cantante. In effetti, sono come Ian Curtis, ma vorrei tanto essere Thomas Mann”: intervista folle a Nicolò Locatelli, voce e verbo dei Se Naoko
Il cristianesimo è prima di tutto una rivoluzione linguistica, una rivolta contro la grammatica. Solo i poeti hanno “lingue di fuoco”. Ma nessuno li ascolta
Con quale distacco Emma guarderebbe al movimento #MeToo… Ovvero: non c’è nulla di più osceno, oggi, della signorina dabbene di Jane Austen
150 giornalisti in prigione, 500 sotto processo, 2.500 disoccupati: benvenuti nella Turchia di Erdoğan, il leader forte che piace all’Europa
Quando la donna con cui copuli vorrebbe farti anche da psicologa. Ovvero: le femmine – nonostante le femministe – pensano solo a quello
L’Alfabeto degli scrittori dimenticati (parte seconda: da Emanuelli a Tate)
“La Chiesa dovrebbe essere il mattatoio dell’anima”. Cronache dalla fine: dialogo con Don Claudio, il sacerdote che lotta contro il Nemico (quello vero)
“Cosa è morto con la morte di Pasolini?”: riflessioni su “Campo de’ Fiori”, il romanzo estremo di Enzo Siciliano
“Vuole diventare un grande scrittore? L’importante è non fare figli”. Insieme a Michael Chabon cerchiamo di risolvere il più atavico dei dilemmi
Lord Byron passeggia per Genova un po’ stempiato, Hemingway fa le sue solite sparate, Pound appare in un castello scozzese: intorno al nuovo libro di Massimo Bacigalupo
“Non risolta. Non semplice. Molto sola. La condizione ideale per scrivere”: Gianluca Barbera dialoga con Veronica Tomassini
Abbiamo trovato il libro da imporre in Parlamento: l’“Ideario” di Prezzolini. Qualche aforisma per bonificare il cervello dei governanti (papabili, possibili, futuri)
“Autumn at Sorrento”: la parodia del viaggio in Italia per Robert Browning. Ovvero: riflessioni sull’opera di un poeta da rileggere (senza di lui, non potremmo capire T. S. Eliot, Ezra Pound e Kavafis)
Lettera aperta a Mara Maionchi, la produttrice discografica dei campioni: “Mara, ascolta, con mia figlia Ali Pop fai soldi facili. Quanto a mio figlio, lui ha i superpoteri…”
“Lei non ha capito niente: c’è sempre una quota di malvagità nell’uomo”. Una lettera inedita di Truman Capote. A 20 anni ‘spazzola’ un lettore disattento
“La bellezza non è interiore; la bellezza è potere”: Matteo Fais mette a nudo Bianca Porcelli, modella mozzafiato
< >