Matteo Fais dialoga con Mauro Aresu, influencer. Nel tempo libero legge libri di fonologia latina: è lui il vero antidoto alla Ferragni

Anche gli influencer non sono tutti uguali. Alcuni, per esempio, non meriterebbero questo osceno anglicismo che designa di solito un manipolo di furbetti, rappresentanti del
Pangea on news / 24, Apr / 0

Il naso carbonizzato di Bismarck, ovvero, Rimbaud contro i politici (un testo inedito)

L’anno è quello che precede l’esplosione. 1870. Non ancora un ragazzo. Tra i 15 e i 16 anni. “Il 1870: il vero risveglio del suo
Pangea on news / 24, Apr / 0

Brava la Braschi, perfetta “donna clown” beckettiana (e di quella volta in cui il divino Samuel scrisse a Strehler, “io affermo la Vita, sempre”)

Samuel Beckett non aspetta solo Godot (anche se, va detto, è con ogni probabilità il suo testo più celebre). Samuel Beckett nella vita ha fatto
Pangea on news / 23, Apr / 0

L'ammazzacaffè

Il Cannibale

“Se mi fanno Ministro, mi dimetto. La politica è vita sprecata”. Marcello Veneziani sul caos chiamato Italia
Torquemada contro Awanagana. Mengoli sfida la teoria di “Fight Club” e sonda l’insondabile della natura umana
“Predappio non è più la Chernobyl della Storia”: reportage dalla città del Duce. Il Sindaco ci racconta ‘Italia Totalitaria’, il museo del fascismo
Matteo Fais dialoga con Mauro Aresu, influencer. Nel tempo libero legge libri di fonologia latina: è lui il vero antidoto alla Ferragni
Il naso carbonizzato di Bismarck, ovvero, Rimbaud contro i politici (un testo inedito)
Brava la Braschi, perfetta “donna clown” beckettiana (e di quella volta in cui il divino Samuel scrisse a Strehler, “io affermo la Vita, sempre”)
Meglio una vita da pecora che un giorno da lupi. Ovvero: chi ha il coraggio di sacrificarsi per un altro? Catabasi nella parabola del “buon pastore”
“L’animo è la narrazione di un orrore”: riflessioni sull’ultima raccolta di Roberta Dapunt, un poeta vero. Finalmente
“Conta solo la vita, la sua bellezza”: dialogo infinito con Arnaldo Colasanti
Lo ammetto, ho fatto sesso con una profonda conoscitrice delle “Cinquanta sfumature”. Mi sentivo un po’ Bruno Vespa un po’ Christian Gray, quando…
“In fondo, i rapporti di potere rimangono immutati”: Sebastiano Vassalli contro il Sessantotto
Frammenti di ‘Bubi’, il “ragazzino prodigio” che giocava a tennis con Ezra Pound e “ha battuto il campione d’Italia”
“Quando tengo una conferenza rischio la vita”: dialogo con Silvana De Mari, fenomeno del fantasy italiano. Che sta sulle scatole per le sue idee su omosessualità, sessualità e Islam
Lei gli mise le chiavi del bilocale in mano dicendogli, “vieni quando vuoi”. Morante+Moravia: storia di un amore impossibile
Quella volta che cercai di convertire Sara Tommasi (e mi scoprii un porco come tutti). Ora è giusto che la ringrazi
I pizzini di Saveria Benedetta Palazzolo (la pupa di Provenzano) sono meglio dei romanzi di Moccia. Ecco perché i mafiosi preferiscono la cozza alla supermaggiorata
“Non credo nel romanzo e se Dio esiste si è ritirato”: Gianluca Barbera dialoga con Filippo La Porta
“Un uomo coltissimo, che incantava: per parlarmi mi inviava dei nastri registrati”: Gio’ Pomodoro a Urbino. Dialogo con Marisa Zattini
Ecco il disco che aspettavo da anni (e lo scrivo con i piedi sul tavolo): “Un segno più forte” dei Ferormoni. Con elogio di Monica Marini, una Cassandra che viene dall’anticamera dell’oltretomba
“Scrivo come combatto, vivendo una vita sacra nella poesia”: dialogo con Marina Serrano, poetessa e campione mondiale di taekwondo
Lasciate tutto e datevi alla poesia! Robert Graves ci insegna che “il denaro può comprare ogni cosa eccetto la verità”. Noi vogliamo soldi statali per finanziare i poeti
Su Henry James, lo scrittore che è entrato nel labirinto dell’uomo occidentale dalla “penombra di un salotto nel crepuscolo”. Un saggio di Fabrizio Coscia
“Voglio che mi rasiate a zero, che mi scortichiate vivo, che mi leghiate stretto col filo spinato”: è ora di ripubblicare Eric Bogosian, uno scrittore viscerale (finalmente!)
Sono un ciclo-amatore e spendo 15mila euro per la bici da corsa. D’altronde, cosa viviamo a fare se non ci togliamo qualche soddisfazione? Repertorio di vite sfigate
“Uno scrittore deve dire l’orrore e descrivere il vizio”: Walt Whitman (inedito) su Charles Dickens
Come rifare Alice nel Paese delle Meraviglie con l’uomo-rana e “Spiderwoman”. Peccato che il pubblico non riesca a stare due ore lontano dai social…
Il vecchio è tuo, ca**i tuoi. In Italia puoi invecchiare solo se sei ricco. Esperienze di vita vissuta al fianco di mia nonna
“Le persone troppo virtuose mi fanno paura. E Sylvia Plath è la mia sorella maggiore”: Matteo Fais dialoga con Maria Antonietta, la cantautrice ispirata dai poeti
Da Lenin a Saddam, i dittatori hanno il callo dello scrittore. Ma il più bravo di tutti è Mussolini (così dice un libro uscito in UK)
“Sono geloso, dunque ti amo”. Per amore compiamo le azioni più belle. E quelle più terribili. Catabasi nell’ultimo romanzo di Philippe Vilain
Le mani sono fatte per essere bucate. Il centro del cristianesimo sono le stimmate, quei fori fosforescenti dove muoiono gli antichi dèi
“Nell’epoca delle parole superflue, la poesia insegna il necessario”: dialogo con Antonio Prete
< >